Scuola e imprenditorialità: a Partanna gli studenti diventano startupper

Lean Startup, modello di business, venture capitalist, pitch: in quinta liceo si impara a fare impresa

G55 Coworking/FabLab e InnoVitsLab avvicinano scuola e mondo del lavoro

studenti startupper a PartannaL’incubatore G55 – Coworking/Fablab Comunale, la BCC Don Rizzo, e InnoVitsLab, società di servizi che aiuta startup e aziende a ridurre il rischio imprenditoriale, annunciano la prima edizione dell’iniziativa G55 Start-Up School Pitch Competition un percorso formativo di 40 ore sulla cultura imprenditoriale rivolto agli studenti degli istituti superiori del territorio che terminerà con la selezione del progetto migliore da parte di una commissione di esperti dell’ecosistema dell’innovazione imprenditoriale e, quindi, alla sua presentazione a Milano nel corso di un evento rivolto a manager e startupper. Si tratta di un progetto pilota che InnoVitsLab, insieme alla Giunta Comunale di Partanna, intende riproporre anche il prossimo anno integrando e ampliando il format, integrandolo nelle attività di Alternanza Scuola-Lavoro, con la partecipazione di un numero maggiore di scuole e alunni.

La finalità dell’iniziativa è quella di incentivare i giovani studenti del quinto anno degli istituti superiori allo sviluppo della cultura d’impresa e dell’autoimprenditorialità favorendo, al contempo, l’incontro tra mondo della scuola e lavoro attraverso il coinvolgimento di istituti scolastici, istituzioni pubbliche, aziende e possibili partner finanziari.

G55 Start-Up School Pitch Competition prevede una intensa attività formativa (40 ore di formazione in aula con simulazioni pratiche per un totale di 8 incontri di 5 ore) sulle opportunità che le nuove tecnologie e metodologie provenienti dal mondo anglosassone, come la Lean StartUp, possono offrire. Verranno approfonditi l’utilizzo dello strumento Business Model Canvas per strutturare il modello di business della propria idea e le tecniche di presentazione di un progetto (Pitch).

Dichiara il Sindaco Nicolò Catania: “Abbiamo motivo di ritenerci particolarmente soddisfatti per l’attività incessante che l’Amministrazione Comunale sta portando avanti con forte impegno per favorire lo sviluppo economico del nostro territorio in particolar modo per favorire l’occupazione giovanile”.

‘Fare impresa è sempre stato il motore di crescita di ogni economia. Oggi, grazie alla disponibilità di tecnologie a basso costo, dello straordinario canale verso i mercati costituito da internet, e dell’attenzione crescente di istituzioni pubbliche e private, fare startup può e deve essere una grande occasione per i nostri giovani’ ha dichiarato Stefano Mizio, CEO di InnoVitsLab. ‘E’ fondamentale che tutti gli attori coinvolti, istituzioni pubbliche, scuole, università, aziende, investitori istituzionali, Business Angels, abbiano la consapevolezza del bisogno di muoversi con velocità e concretezza. Ci sono tutte le condizioni di base: è tempo di fare’.

Il progetto è stato lanciato ufficialmente oggi 28 marzo e si svilupperà durante il mese di aprile per concludersi con l’annuncio del progetto vincitore il 9 maggio. Il team di lavoro creatore del progetto vincente avrà l’opportunità di presentarlo a metà maggio a Milano per ricevere feedback e suggerimenti da una platea di startupper e manager.

Ecco alcune foto dell’evento di presentazione ai giovani studenti:

Partanna Partanna2 Partanna3

 

Share
(C) - a citycenter project